Come diventare Personal Trainer, la guida completa

Se il tuo motto è “Mens sana in corpore sano” e ti chiedi come diventare personal trainer, questo è l’articolo per te.

Oggi scopriremo esattamente in cosa consistono le mansioni del Personal Trainer (anche detto PT) e qual è il percorso accademico per esercitare questa professione, esplorando a tal fine le possibilità proposte dagli Atenei tradizionali e dalle Università Online nel nostro articolo su come diventare personal trainer.

 

Come diventare personal trainer: chi è e cosa fa

A tutti coloro che si chiedono come diventare personal trainer e in cosa consista questa professione, possiamo dire in primis che il PT si occupa essenzialmente della salute e del benessere dei suoi clienti. Per raggiungere questo scopo, il suo lavoro si compone di diverse fasi, la prima delle quali consiste nella valutazione generale del proprio assistito.

Di fatto, per poter redigere una scheda di allenamento il più possibile efficace, chi svolge il lavoro di personal trainer deve conoscere le caratteristiche e le esigenze del proprio cliente. A tal fine quest’ultimo fornirà al personal trainer le informazioni sul proprio stato psicofisico, rendendo note eventuali patologie di cui tenere conto durante l’allenamento.

Inoltre chi lavora nel personal training dovrà avere ben chiari anche gli obiettivi che il proprio assistito vuole raggiungere, valutando se siano in linea con le sue condizioni fisiche in modo da proporgli un allenamento davvero personalizzato.

Una volta conclusa questa parte, si può procedere con l’attività fisica vera e propria. Qui il lavoro del personal trainer consiste nell’assicurarsi che il cliente utilizzi correttamente gli attrezzi sportivi, intervenendo laddove è necessario per correggerne la postura e i movimenti. In questa fase, inoltre, l’esperto di personal training fornisce all’utente non solo un sostegno “sportivo”, ma anche motivazionale.

Infine colui che ha studiato per diventare personal trainer possiede la giusta preparazione per educare l’assistito a una corretta nutrizione. Di fatto l’allenamento risulta realmente efficace quando è abbinato a uno stile alimentare equilibrato.

Diventare personal trainer: l’iter accademico

Se vi domandate come acquisire e padroneggiare al meglio le competenze elencate sopra, vi consigliamo di iscrivervi a una facoltà di Scienze Motorie. Chi desidera diventare personal trainer non può improvvisarsi esperto da un giorno all’altro, ma deve conoscere a fondo i principi antropometrici, psicologi e dietetici: e quale modo migliore di apprendere queste nozioni se non grazie a una facoltà di Scienze Motorie. Di fatto nel piano di studi di Scienze Motorie si affrontano materie inerenti all’area biomedica, tecnico-sportiva, educativa e manageriale.

L’area biomedica è incentrata sullo studio della fisica, della biologia e della biochimica, applicate naturalmente alle attività motorie. Una volta esaminate queste materie, lo studente di Scienze Motorie è pronto ad applicare le conoscenze apprese nell’area tecnico-sportiva, approfondendo le caratteristiche del movimento umano: a tal fine saranno utili gli esami in Fisiologia o Metodologia dell’allenamento.

Ma chi vuole diventare personal trainer lavorerà tanto sul corpo quanto sulla mente: infatti dovrà essere capace di instaurare con i propri clienti un rapporto empatico, motivandoli e comunicando con loro nel modo giusto. Perciò il piano di studi Scienze Motorie prevede anche elementi di pedagogia e sociologia, inerenti in questo caso all’area educativa.

Infine il corso di laurea in Scienze Motorie contempla al suo interno anche l’area manageriale: il futuro personal trainer non deve sottovalutare quest’aspetto, in quanto potrebbe anche lavorare come libero professionista, diventando dunque manager di sé stesso. Perciò apprendere dei principi di marketing ed economia gioverà sicuramente a chi intende diventare personal trainer.

Torna all’indice

Corsi per personal trainer: dove iscriversi

Se siete interessati a diventare personal trainer seguendo l’iter accademico, sappiate che c’è l’imbarazzo della scelta. Infatti molti atenei italiani presentano delle facoltà di Scienze Motorie, tra cui l’Università di Torino, l’Università di Bari o l’Università del Foro Italico di Roma. Inoltre potreste anche iscrivervi a una laurea triennale in Scienze Motorie presso un’Università Telematica, come quelle elencate qui sotto:

Per quanto riguarda la specialistica in Scienze Motorie, qui trovate invece un elenco delle lauree magistrali online:

Perché scegliere un corso da personal trainer online? Innanzitutto iscrivendovi a un’Università Telematica con Scienze Motorie avrete tutte le caratteristiche di un ateneo classico, ma con in più diversi vantaggi. Ad esempio le Università Online hanno al loro interno delle facoltà di Scienze Motorie a numero aperto, quindi avrete modo di iscrivervi senza dover sostenere test di ammissione di sbarramento ma tutt’al più delle prove conoscitive.

Una volta iscritti, potrete studiare in qualsiasi momento e luogo vi sia più congeniale: di fatto le dispense e le lezioni sono disponibili 24 ore su 24 sulle piattaforme e-learning delle Università. Senza contare che i corsi di laurea in Scienze Motorie online, oltre alla teledidattica, danno la possibilità ai propri studenti di sostenere anche tirocini e workshop, esattamente come succede presso gli atenei tradizionali. Infine le Università Telematiche sono riconosciute dal MIUR, perciò chi si laurea in Scienze Motorie per diventare personal trainer avrà un titolo del tutto ufficiale che gli aprirà le porte del mondo del lavoro.

Torna all’indice

Dove si svolge il lavoro del personal trainer?

A proposito di lavoro, chi intende diventare personal trainer potrà impiegarsi innanzitutto in centri dedicati al fitness, come palestre e club sportivi. Qui avrà modo di seguire sia gruppi di persone sia clienti individuali, i quali potranno appartenere a differenti fasce della popolazione. Inoltre chi studia per diventare personal trainer può lavorare non solo come parte dello staff di una palestra, ma anche come libero professionista.

Infatti negli ultimi anni sta andando molto di moda la figura del personal trainer a domicilio: in questo caso l’allenatore si reca direttamente a casa del proprio cliente, venendo ancora più incontro alle sue esigenze.

Addirittura sta prendendo piede anche la nuova frontiera del personal trainer online, il quale fornisce la propria consulenza in maniera telematica (e perciò risulta più indicato a chi ha già un minimo di esperienza nell’attività fisica). Infine il lavoro del personal trainer può svolgersi anche in palestre all’interno di villaggi turistici o resort.

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Se necessiti di maggiori informazioni e vuoi ricevere una consulenza gratuita, non esitare a scriverci, ti risponderemo nel più breve tempo possibile.

Autorizzo al trattamento dei dati personali, come esplicitato Informativa sulla Privacy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEI INTERESSATO AD UN CORSO DI LAUREA ONLINE?

CHIEDI INFO