Scienze Motorie: gli sbocchi lavorativi

Quali sono le professioni sportive e come si arriva a esercitarle? Lo scopriamo con questa guida su Scienze Motorie e sbocchi lavorativi.

Chi sceglie l’iscrizione a Scienze Motorie ha diverse strade da poter percorrere di fronte a sé dopo la laurea. Di fatto, a differenza di quello che credono in molti, intraprendere questo percorso dà modo di lavorare in diversi ambiti, seppur legati sempre allo sport. Addentriamoci dunque negli sbocchi lavorativi di Scienze Motorie.

Scienze Motorie: gli sbocchi lavorativi più noti

Quali sono gli sbocchi lavorativi di Scienze Motorie a cui possono aspirare gli studenti? Tra le professioni più conosciute troviamo gli allenatori e i personal trainer. Entrambi possono impiegarsi presso delle palestre o in associazioni sportive, dove elaboreranno dei programmi di allenamento indirizzati a persone appartenenti a diverse fasce.

Ad esempio gli allenatori possono ideare attività motorie anche per bambini, per anziani o per i diversamente abili. In quest’ultimo caso, il laureato in Scienze Motorie insegna loro particolari metodi per supplire alle limitazioni poste dalla disabilità.

Inoltre gli allenatori possono lavorare con persone affette da particolari disfunzioni o patologie, per le quali programmano delle attività fisiche che prevengano o curino tali problematiche. Altri sbocchi lavorativi di Scienze Motorie riguardano le discipline agonistiche e non agonistiche.

Nel primo caso gli istruttori sportivi seguono gli atleti nelle competizioni, motivando e allenando sia individui che gruppi. Nel secondo caso, invece, si parla più di insegnanti, come possono essere quelli di educazione fisica; dunque si tratta di coloro che lavorano in ambito scolastico, dove verificano che i propri studenti recepiscano e mettano in pratica un insieme di discipline sportive. Appartiene all’ambito non agonistico anche chi si configura come esperto di attività ludico-motorie.

Scienze Motorie: sbocchi lavorativi alternativi

Oltre a lavorare come allenatore o preparatore fisico in organizzazioni di natura sportiva, il laureato in Scienze Motorie potrà impiegarsi all’interno di queste realtà anche come dirigente. Infatti il piano di studi Scienze Motorie prevede anche degli insegnamenti incentrati sull’economia, le norme giuridiche e il management.

Chi si concentrerà su questo particolare ambito diventerà Manager Sportivo, sovrintendendo alla gestione e alla comunicazione istituzionale di club e società sportive, oppure offrendo loro servizi di consulenza. A proposito di attività comunicative, un altro ruolo papabile in tal senso è quello di impiegato in giornali, radio o televisioni, dove il laureato avrà modo di lavorare come operatore dell’informazione tecnico-sportiva.

Tuttavia gli sbocchi lavorativi di Scienze Motorie non sono esclusivamente legati ai centri sportivi: ad esempio altri campi di azione sono i villaggi turistici, dove spesso si richiedono le figure dei personal trainer/animatori, o le escursioni naturalistiche.

In questo caso il laureato in Scienze Motorie assumerà il ruolo di guida, organizzando dei percorsi o delle scalate in montagna in cui accompagnerà gli escursionisti. Si occuperà inoltre del loro eventuale addestramento, utilizzando gli insegnamenti appresi durante gli anni di studio.

Torna all’indice

Facoltà Scienze Motorie

Ma quali sono esattamente gli insegnamenti che si possono applicare negli sbocchi lavorativi di Scienze Motorie? In generale le facoltà di Scienze Motorie prevedono all’interno dei loro corsi di laurea quattro settori di competenza:

  • Tecnico-sportivo
  • Educativo
  • Biomedico
  • Organizzativo-giuridico

Tramite l’approfondimento di queste aree, chi intraprende il corso di laurea in Scienze Motorie potrà diventare un esperto completo e specializzato. La base tecnica, insieme a quella biomedica, lo renderà capace di valutare il movimento umano con occhio clinico, facendo sì che possa ideare piani di allenamento adatti a persone di varie età.

Inoltre saprà relazionarsi al meglio con loro grazie agli insegnamenti ricevuti in campo educativo (di cui fanno parte materie come psicologia e sociologia). Infine il laureato in Scienze Motorie potrà anche lavorare in ambito dirigenziale nelle strutture sportive, dato che la didattica del corso contempla materie inerenti al management e all’economia. Ma il piano di studi Scienze Motorie comprende anche diversi tirocini e workshop, in modo che gli allievi possano toccare con mano le dinamiche del loro futuro lavoro.

Torna all’indice

Scienze Motorie: Università

Ora che abbiamo visto quali sono le caratteristiche principali delle facoltà, esaminiamo anche le Università di Scienze Motorie. La maggior parte degli Atenei in Italia presenta un corso di laurea in Scienze Motorie: tra le più note vediamo Bologna, Torino e la Carlo Bo di Urbino.

Vi sono anche delle realtà accademiche del tutto incentrate su quest’ambito, come l’Università del Foro Italico di Roma. In generale, vi sono sempre più iscritti alle facoltà Scienze Motorie; si tratta di una laurea molto gettonata, e perciò per potersi davvero distinguere sarebbe bene optare per strade più peculiari ma altrettanto valide.

Una soluzione in tal senso consiste nell’iscriversi a una delle Università Telematiche riconosciute dal MIUR. Ecco quali di loro presentano dei corsi di laurea in Scienze Motorie online:

  • eCampus
  • IUL
  • Pegaso
  • San Raffaele

Tutte le Università di Scienze Motorie elencate qui sopra, tranne la IUL, comprendono al loro interno sia corsi di laurea triennale sia diverse tipologie di specialistica in Scienze Motorie.

Torna all’indice

Cosa fare dopo la laurea in Scienze Motorie: magistrali, master, corsi

Di fatto dopo aver intrapreso una laurea triennale in Scienze Motorie, si può decidere di intraprendere una magistrale, come quella in Management dello Sport e delle Attività Motorie Pegaso, in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate San Raffaele o in Scienze dell’Esercizio Fisico per il Benessere e la Salute eCampus.

Altrimenti l’offerta formativa comprende un ampio ventaglio di Master o Corsi di Aggiornamento, in modo da rendere più specializzata la propria preparazione. Di fatto il mondo dello sport è soggetto a continue innovazioni, perciò è necessario che anche il laureato in Scienze Motorie si tenga al passo coi tempi.

Torna all’indice

CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Se necessiti di maggiori informazioni e vuoi ricevere una consulenza gratuita, non esitare a scriverci, ti risponderemo nel più breve tempo possibile.

Autorizzo al trattamento dei dati personali, come esplicitato Informativa sulla Privacy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEI INTERESSATO AD UN CORSO DI LAUREA ONLINE?

CHIEDI INFO